14 Agosto 2018

Il primo tempio? Sulle rive dell’Eufrate 12000 anni fa

Nella Turchia Sudoccidentale, una società preagricola, appartenente — per cronologia — ancora al Paleolitico, costruì con notevole impiego di risorse sia materiali che umane quello che è il primo tempio della storia, anzi della preistoria. Tutto ciò accadeva a Gobekli Tepe, un tell ubicato a 20 km da Urfa, la mitica Ur di Abramo, sito scavato da 15 anni a questa parte dall’Istituto Archeologico Germanico, che ha portato alla luce un vero e proprio santuario, con centinaia di stele antropomorfe istoriate con animali totemici. La scoperta ha dell’incredibile, perché finora si riteneva che una società umana preagricola, quindi tendenzialmente nomade, non potesse concepire un simile monumento, che richiede la capacità di organizzare il lavoro di centinaia di artigiani dotati solo di attrezzi di legno e di pietra, e soprattutto non potesse avere necessità trascendenti tali da concepirne l’idea.
Eppure questo è successo, e il caso di Gobekli Tepe costringe a ripensare la storia della complessità sociale e della religione, in quanto getta nuova luce sull’ideologia dei paleolitici, sulla quale, evidentemente, si sa ancora troppo poco.
 
Ars Media Group srl Via Orvinio, 2 - 00199 Roma P.I. 08369891000