21 Novembre 2018

GAIA TERRA DI MEZZO AL TEATRO ALBA

Il nuovo progetto di Luca Negroni nasce dall’interesse a lavorare sul "femminile" con una sana leggerezza ma spingendosi in profondità, a scandagliare le zone d’ombra e le componenti meno stereotipate e convenzionali dell’essere donna, nell’intento di dar vita con il personaggio di Gaia ad una creatura sfaccettata e sorprendente, ma comunque legata al dato reale, in sarcastica antitesi con i modelli femminili di matrice pubblicitario-televisiva quotidianamente rimandatici dal gran circo massmediologico.
Gaia è una bambina che porta il nome della terra.In seguito ad un rocambolesco incidente nautico si ritrova in una dimensione sospesa, in un dormiveglia metafora di vita/ morte a dover scegliere se tornare al mondo.Meditando sulla questione ripercorre in maniera "buffa" i momenti cardine della sua esistenza rivolgendosi con nochalance ad una supposta entità superiore che potrebbe essere Dio come Babbo Natale. Prende così corpo il ritratto semiserio di una donna-fumetto divorata dai sensi di colpa e smarrita nel caos contraddittorio delle dinamiche sociali, che cerca di liberarsi dalla morsa autodistruttiva in cui si è rinchiusa per sfuggire alle inevitabili amarezze generate dalla difficoltà ad inserirsi nel mondo del lavoro, dai rapporti familiari, dalle relazioni sentimentali. Il suo è un limbo in cui le domande inevase si rincorrono in momenti ora giocosi ora drammatici, ma sempre venati da un’autoironia surreale e sognante che ammanta di tinte naif l’intero spettacolo sino all’imprevedibile risoluzione finale. Anche la scena riprende coerentemente l’idea di fondo e diventa evocativa di un mondo vagamente onirico, contenitore di tutto e di nulla.
 
 
TEATRO ALBA - Via Alba, 49
da giovedì 11 a sabato 13 novembre 2010 alle ore 21,00
e domenica 14 novembre 2010 alle ore 18,00
 
Maggiori informazioni sul sito :
 
Ars Media Group srl Via Orvinio, 2 - 00199 Roma P.I. 08369891000