18 Gennaio 2018

Panini mon amour: paninerie economiche nel centro di Roma

Una cosa che proprio non si può dire di Roma è che si spenda una fortuna per mangiare. Che siate turisti, lavoratori in pausa pranzo o studenti di ritorno da scuola in preda ad attacchi di fame improvvisi, troverete sicuramente ad ogni angolo delle vie del centro e delle periferie una pizzeria o quelli che dai romani vengono ormai comunemente chiamati kebbabbari (sì, con quattro "b" totali: i romani non sono scarsi di consonanti).

Quale che sia il vostro itinerario, dunque, sia che contempli l’imponente bellezza della Basilica di San Pietro, sia che passi per i palazzi del potere — Montecitorio, Madama, Quirinale… — o che sia completamente improntato allo shopping più selvaggio, avrete la possibilità di mangiare sano spendendo poco (e, aggiungiamo, evitando i locali più turistici).

Poniamo il caso che il languorino vi assalga nei pressi di Corso del Rinascimento: al numero 2 della via troverete 00 Cotto, grazioso locale di recentissima apertura gestito da due ragazze gentilissime e un cuoco napoletano DOC e grande esperto di dolci. Qui, per meno di 3 euro, potrete personalizzare il vostro panino: ne sceglierete la forma, la grandezza, gli ingredienti. L’ideale per una pausa pranzo veloce dal lavoro o per uno spuntino prima di rimettersi in marcia.

Se invece vi trovaste a passare in zona San Pietro e la quantità di folla non vi spaventasse, potreste pranzare da 200 GRADI, panineria che si affaccia su Piazza Risorgimento e che funziona allo stesso modo del locale di cui parlavamo poco fa. A differenza di 00 Cotto, qui avrete anche un buon assortimento di insalate. I panini hanno prezzi variabili, ma generalmente si va dai 4 ai 7 euro.
Per tutti coloro che invece avessero optato per un tour tradizionale del centro di Roma, tra le bellezze di Fontana di Trevi e le ammalianti vetrine di Via del Corso, sappiate che c’è una panineria anche per voi: si chiama La sandwicheria, nata dalla passione e dalle idee di Emiliano e Valerio, due romani in fuga a New York che una volta tornati nella Città Eterna hanno dato vita al loro sogno: aprire un locale che faccia del made in Italy la propria bandiera. Anche qui, panini personalizzati — tutti rigorosamente in tema con i nomi delle vie di Roma! — a partire da 4 euro.

Ma non poteva mancare in conclusione a questa piccola guida il locale caratteristico per eccellenza. Quello in cui, già affacciandosi dalla porta si viene travolti dalle grida dei proprietari e dal profumo di porchetta. Quello in cui si mangia gomito a gomito con perfetti sconosciuti — avventori come voi — su tovaglie di carta e tavoli di legno, venendo serviti in un piatto fatto di carta per alimenti. Signore e signori, stiamo parlando der Buchetto, uno dei locali più amati e caratteristici di Roma. Sul Viminale, a due passi dal Teatro dell’Opera, è croce e delizia dei suoi clienti, abituali e non. Croce, per la ressa quotidiana che costringe a sgomitare per accaparrarsi un posto nel locale — un buchetto, appunto: piccolo e stretto — e delizia perché la bontà della porchetta, dei formaggi, delle verdure e delle salse che potrete gustare una volta all’interno, ripagheranno completamente l’attesa e la fatica.

Non vi resta che mettervi in marcia, dunque. Per rifocillarvi spendendo poco — ormai è chiaro — basterà guardare la cartina.
Ars Media Group srl Via Orvinio, 2 - 00199 Roma P.I. 08369891000