19 Ottobre 2018

"La persecuzione degli ebrei in italia.Documenti per una storia", alla Casa della Memoria

Il percorso espositivo
Le premesse storiche, per contestualizzare la situazione agli esordi del ‘900, nelle sezioni: Ebrei nell’Italia unita; Antisemitismo e razzismo; Ebrei e Italia fascista. Il percorso prosegue con il periodo della negazione dei diritti e della persecuzione sociale sotto il governo fascista, nelle sezioni Propaganda antiebraica 1937-1938; Le leggi antiebraiche del 1938-1939; Gli effetti delle leggi; Di fronte alla persecuzione; Le norme antiebraiche del 1940-1943.
Tra i documenti che testimoniano queste fasi sono esposti l’immagine della copertina del primo numero de "La difesa della razza" - principale periodico italiano di divulgazione dell’antisemitismo e del razzismo fascista -, un esempio degli elenchi dei cittadini ebrei italiani, le schedature attuate da Comuni italiani nel ’38 per rendere gli ebrei reperibili, le riproduzioni delle lettere con le quali gli ebrei venivano licenziati dai loro posti di lavoro e dei cartelli che ne vietavano l’ingresso in alcuni luoghi pubblici.
La mostra prosegue con il periodo storico dal settembre 1943 alla Liberazione, nelle regioni poste sotto l’occupazione tedesca e la Repubblica Sociale Italiana, contrassegnato dagli arresti, dalla deportazione e dallo sterminio, nelle sezioni: L’Europa nazista e gli ebrei: persecuzione e sterminio; Occupazione tedesca ed estensione della shoah in Italia; La politica antiebraica della Repubblica sociale italiana; Carceri, campi, eccidi; Deportazione dall’Italia e sterminio; Clandestinità, fuga, resistenza, soccorso.
La mostra è a cura dell’Associazione Romana Amici d’Israele, con pannelli della Fondazione Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea CDEC onlus di Milano ed è promossa da Roma Capitale - Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico, Dipartimento Cultura.
 
Ars Media Group srl Via Orvinio, 2 - 00199 Roma P.I. 08369891000